Foto di viaggio in Portogallo - Visto con i miei occhi

Vai ai contenuti
Europa
Portogallo
Il tour

Un  tempo il più grande potere dell'Europa continentale, il Portogallo  condivide aspetti comuni, geografici e culturali, con i paesi  dell'Europa settentrionale e del Mediterraneo. In costante battaglia e rivalità con la Spagna, il suo vicino orientale, il Portogallo si rivolse poi al mare e, dopo che Henry il Navigatore  stabilì una scuola di navigazione a Sagres, nel tempo fondò un vasto  impero oltremare che sarebbe diventato il più grande e ricco d'Europa.   Gran parte di quell'impero fu rapidamente perso, ma anche in quel  momento il Portogallo mantenne considerevoli partecipazioni lungo la  costa africana, nell'Asia meridionale e orientale e in Sud America .  Il Portogallo rimase una potenza coloniale fino alla metà degli anni '70, quando una rivoluzione pacifica trasformò il paese da dittatura in repubblica democratica.   A lungo tra i paesi più poveri d'Europa, il Portogallo si è  modernizzato negli ultimi decenni del XX secolo, espandendo la sua  economia da una basata principalmente sulla produzione tessile e  sull'allevamento di bestiame per includere una gamma di manufatti e  servizi.
Lisbona, Praça do Comércio , una delle piazze più grandi d'Europa, circondata su tre lati da edifici classici del XVIII secolo e aperta sul lato sud verso l'estuario del fiume Tago. Questa piazza, che si affaccia sul porto, un tempo era conosciuta come la "porta di accesso a Lisbona", in riconoscimento del tempo in cui le navi mercantili che arrivavano al porto trasportavano il loro carico qui. Questo era anche il luogo dove sbarcavano le navi passeggeri.
Lisbona è la capitale del Portogallo e il centro economico e culturale.  La città si aggrappa a colline basse ma ripide situate sulla riva destra del Tago ed è una popolare destinazione turistica.  Lisbona è piuttosto più tranquilla e riservata di Madrid nella vicina Spagna , ma condivide con essa la reputazione di ottimo cibo, malinconia e musica romantica.
Lisbona. Studenti cantano il Fado in Rua Augusta.
Il Fado. La musica del fado è una forma di canto portoghese che è spesso associata a pub, caffè e ristoranti.  Questo genere musicale ha origini molto precedenti, ma in genere viene inserito come origine nel 1820 in Portogallo.  Il fado è generalmente noto per quanto sia espressivo, oltre ad essere profondamente malinconico.
Generalmente nella musica fado, il cantante canterà delle dure realtà  della vita quotidiana, bilanciando sia la rassegnazione che la speranza  che una risoluzione ai suoi tormenti può ancora accadere.  Può essere descritto usando la parola portoghese "saudade", che significa "solitudine" e rappresenta una sensazione di perdita. Questa perdita è generalmente una perdita permanente e di conseguenze a lungo termine. La musica Fado ha spesso una o due chitarre a 12 corde, una o due viole e, a volte, una piccola 8 corde, il basso.
La musica del fado ha due varietà principali:
Fado di Lisbona
Il Fado di Lisbona è il più noto tra i due stili del fado.  Questo stile ha radici in contesti sociali che si collocano nella marginalità e nella trasgressione.  Cantato frequentemente da marinai e prostitute.  Nei primi anni del 1900, ha trovato un seguito popolare che avrebbe continuato a seguire oggi.   Si è imbattuto in alcuni momenti difficili nel 1926, quando la censura  provocò importanti cambiamenti nell'intrattenimento urbano e pose  notevoli requisiti in qualsiasi spettacolo e luogo.  Grazie alla popolarità della radio, il fado ha trovato il suo posto nelle case di tutto il Portogallo.  Negli anni '90, il fado ha trovato il suo posto nei circuiti di World Music.
Fado di Coimbra
Il fado di Coimbra ha legami con le tradizioni accademiche dell'Università di Coimbra.  I cantanti e altri musicisti indosseranno il guardaroba accademico tradizionale composto da abiti scuri, mantelle e leggings.  Canteranno questo fado di notte nelle strade o nella piazza della città. Mentre Lisbona spesso faceva appello a coloro che lavorano nei campi  della classe operaia, Coimbra fa appello alle classi più privilegiate.
Il bellissimo Monumento delle Scoperte ha la forma di una caravella, diretta verso il mare sul fiume Tago. Questo è un omaggio agli eroi di quell'epoca. Merita sicuramente una visita e, in cima, ha una vista straordinaria su Lisbona.
Il  Monumento alle Scoperte (Padrão dos Descobrimentos) si  trova in posizione prominente sulla riva destra del fiume Tago.   Eretto nel 1940 durante l'Esposizione mondiale portoghese, il monumento  onora coloro che sono coinvolti nel grande periodo della navigazione  marittima (14 ° e 15 ° secolo), noto come le scoperte portoghesi. Intorno al monumento ci sono 33 statue di personaggi importanti dell'età delle scoperte. La statua più grande è  quella dell’Infante Dom Enrique, a prua della caravella,  emblematicamente proteso verso l’ignoto rappresentato dal mare aperto.   È accompagnato da Afonso V del Portogallo, Vasco de Gama (scopritore  della rotta marittima verso l'India), Pedro Álvares Cabral (scopritore  del Brasile), Ferdinando Magellano (primo a circumnavigare il globo),  Bartolomeo Diaz (doppiò il Capo di Buona Speranza) e Diogo Cão (primo ad arrivare nel  fiume Congo), solo per citarne alcuni.
Dall’alto del Monumento delle Scoperte potrete godere di una straordinaria vista d’insieme della Rosa dei Venti, una piazza decorata con un originale mosaico di piastrelle, inaugurata nell’agosto del 1960. E' in ricordo del glorioso periodo delle grandi scoperte marinare: le decorazioni della piazza sono tutti a tema e oltre la rosa dei venti principale vi è un enorme planisfero al suo interno, altre cinque piccole rose dei venti, e tre figure che rappresentano il vento, una sirena e un pesce mitologico con il tridente, mentre date e nomi di barche segnano le tappe fondamentali dell’espansione portoghese tra il Quattrocento e il Cinquecento.
Mosteiro dos Jerónimos
Lo stile Manuelino.
E' il termine con il quale si definisce lo stile promosso dal re Manuel I (1495 - 1521). E' il periodo delle grandi scoperte che resero il Portogallo un Paese florido e che diedero impulso ad opere scultoree innovative con motivi marinareschi, come cordami, coralli, ancore. Lo stile Manuelino si diffuse in tutto il Paese lasciando evidenti tracce anche nelle architetture. Le grandi colonne a spirale evocano le gomene mentre le colonne più piccole ricordano le funi ritorte. Anche chiese e cattedrali possiedono elemementi architettonici che si innalzano verso l'alto come onde oceaniche in un tripudio di ornamenti a spirale. Uno dei capolavori dello stile Manuelino è rappresentato dal Monastero dos Jerónimos a Belém e la stessa Torre di Belém.
La Torre di Belèm è uno dei monumenti che caratterizza l'identità di Lisbona. Si trova al margine del fiume Tejo, e dall'esterno è possibile vedere gli ornamenti del monumento che è stato costruito in stile manuelino. Un dettaglio interessante sono le immagini di San Miguel e di San Vicente, situate rispettivamente sopra i guardiani di destra e di sinistra. San Vicente è il santo patrono di Lisbona e della fortificazione, il cui nome alternativo è Torre S. Vicente.
Per i visitatori, Belèm è una delle zone più belle di Lisbona e offre eccezionali attrazioni turistiche, musei informativi e splendide viste lungo l'estuario del Tejo. Belem è diverso dal resto di Lisbona, pieno di parchi, piazze alberate e spazi verdi aperti, ed è una boccata d'aria fresca dalla Lisbona centrale claustrofobica e caotica.
La Torre di Belèm considerata patrimonio mondiale dell'UNESCO e una delle 7 meraviglie del Portogallo riceve centinaia di migliaia di visitatori all'anno. Il monumento è diviso in 2 parti, la torre e il baluardo.  La torre ha 5 piani, che sono attualmente vuoti e sono accessibili tramite una stretta scala a chiocciola.  Il baluardo ospita 16 cannoni, che al momento servivano al fuoco d'artiglieria a bassa quota.
Di fronte alla Torre di Belem c'è un giardino che ospita alcuni eventi all'aperto.  E' consigliabile visitare un altro grande monumento vicino, il Monastero dos Jerónimos. Potrete anche comprare biglietti combinati per incontrare i due posti nello stesso giorno.
La Torre di Belem fu costruita tra il 1514 e il 1520 come voluto dal re Manuele I e in origine aveva la funzione di proteggere la capitale portoghese dagli attacchi dei paesi nemici.  All'epoca in cui fu costruito, il fiume Tejo arrivò vicino al Monastero di Jeronimos, il che significava che la torre era circondata dall'acqua, nel mezzo del fiume.  Nel corso degli anni e con l'evoluzione degli strumenti di difesa e attacco la torre perse la sua funzione e fu usata come faro e persino come prigione politica.
L'Elevador de Santa Justa può trasportare fino a 29 passeggeri in ciascuna delle due cabine per il viaggio di 45 metri. L'interno di ogni cabina è arredato con legno scuro lucidato, specchi sfumati e quadranti in ottone, i quali non hanno subito modifiche dopo la sua inaugurazione nel 1902.
L'Elevator de St. Justa è un ascensore che dall'esterno è tutto di ferro, ma quando salite sull'ascensore c'è un'atmosfera molto diversa. L'interno è fatto principalmente di legno, circondato da ferro. Che vi dà già una sensazione speciale e In meno di 2 minuti sarete ai piani superiori dove potrete godervi la vista sulla Baixa.
Veduta dall'Elevator de santa Justa, a sinistra il Convento do Carmo VI.
Questa è probabilmente la funicolare più trafficata di Lisbona, che serve residenti locali, turisti e hipster, soprattutto nei fine settimana, diretti ai bar del Bairro Alto.
Lisbona, Il Parque Eduardo VII, situato a nord dell'Avenida da Liberdade e del Marchese di Pombal Square, è un grande parco pubblico intitolato a Re Edoardo VII del Regno Unito che visitò il Portogallo nel 1902. Il parco fu costruito nel fine del 19 ° secolo e fu originariamente chiamato Parque da Liberdade. Il Parco ha una splendida vista verso il centro di Lisbona e il fiume Tago dall'alto della sua pendenza.

Uno degli ingressi della stazione ferroviaria Rossio, situata nel centro del quartiere Baixa, è collegata alla linea verde, anche se da questa stazione viaggiano solo treni per Sintra.
L' architettura futuristica della Lisbona orientale è in completo contrasto con i vecchi quartieri della città. La maggior parte è stata costruita da architetti innovativi per Expo 98, la fiera mondiale che si è tenuta nella capitale portoghese tra maggio e settembre 1998.
Il Castelo de Sao Jorge si erge maestoso sopra Lisbona ed è una delle più belle attrazioni turistiche della città.
Il castello è intrecciato nella storia antica di Lisbona; vide la caduta dei Romani verso i Visigoti, sperimentò i feroci conflitti tra arabi e cristiani, sopravvisse a formidabili assedi da parte dei Castigliani e assistette alla nascita del Portogallo come nazione marinara.
Il Castello fu reastaurato negli anni '40. Questo progetto ha completamente ricostruito i bastioni e le torri e ha aggiunto giardini tranquilli all'interno dei cortili. Un restauro non molto aderente alla storia, ma lo ha reso un posto tranquillo e di relax per i visitatori.

La storia di questo Castello, varia e turbolenta, si riflette in tutta la struttura. Ci sono merlature fortificate, quartieri reali medievali e viste sul mare, che hanno ispirato l'esplorazione all'interno dei re portoghesi.
I tre terremoti che hanno colpito Lisbona non hanno risparmiato questa chiesa. Dunque, la cattedrale è stata ristrutturata nel corso degli anni.
Sè, è la Cattedrale di Lisbona, costruita all'inizio del XII secolo, dopo che D. Afonso Henriques riconquistò la città ai Mori. E' stata costruita su una vecchia moschea musulmana. La sua architettura ha caratteristiche romantiche, gotiche, barocche e neo-manueline. La sua costruzione è afonsina e gotica e subì diversi restauri nel tempo.
Cascais rappresenta un'ottima destinazione per una vacanza e combina il meglio di una vivace località turistica con la vicinanza di una grande città. Cascais è una città tradizionale portoghese, e ha un delizioso centro storico, pieno di grandiosa architettura del 19 ° secolo, graziosi parchi e musei interessanti.
Cabo da Roca (Capo di Roca), nel comune di Sintra, a 40 km da Lisbona. La magica atmosfera del punto più occidentale dell'Europa continentale, il punto più vicino tra il continente europeo e gli Stati Uniti, merita davvero una visita.
Cabo de Roca. La scogliera sorge a 144 metri di altezza sopra il promontorio. Aspettatevi forti venti quando guardate giù dalla cima della scogliera.
Il Palazzo Pena a Sintra è uno dei monumenti più caratteristici del luogo e la sua fama è ben meritata. La sua sagoma colorata è uno dei simboli di questo villaggio vicino a Lisbona, dove sono concentrati molti dei monumenti più impressionanti del Portogallo.
Palacio de Pena. Si possono vedere chiaramente come nella ricostruzione del palazzo, risalente al diciannovesimo secolo, sono stati inclusi vari stili architettonici: motivi mudéjar e manuelino sono integrati con torri gotiche e mobili barocchi all'interno, dando origine a questo stravagante castello spettacolare, le cui stanze interne possono anche essere visitate.
Oporto (Porto). Il quartiere fluviale di Porto è un affascinante labirinto di strade strette e tortuose; vicoli a zig zag; e arcate basse, affollate di sole.
Salire sul Ponte Dom Luis I è una delle cose da fare a Oporto, offre una vista spettacolare sulla città. Si notano una parte delle mura che un tempo circondavano la collina della Sè, che ha avuto rilevanza strategica per il controllo del fiume Douro. Si ritiene che le mura possano essere state costruite dai Romani e ricostruite successivamente nel XII secolo. Alla città si accedeva attraverso le quattro porte di cui le mura erano dotate.
Lungofiume di Porto
La Cattedrale Sè di Porto ha numerosi punti di interesse da visitare. L'edificio ha una struttura romanico-gotica e iniziò ad essere edificato nel XII secolo, finendo nel XIII secolo. In seguito, importanti restauri furono eseguiti nel periodo barocco (tra il XVII e XVIII secolo) e negli anni '30 con importanti restauri.
Porto. Chiostro gotico della Cattedrale Sè.
Porto. Dalla cima della Cattedrale si osservano scorci della Città.
Porto. All'interno, grandi colonnati danno dignità alla Cattedrale Sè. L'altare è fatto di molto oro e legno: tutti portati in Portogallo dalla colonia del Brasile.
Nei chiostri della cattedrale Sè, che hanno uno stile gotico, ci sono quattro gallerie con un tetto a ogive a forma di croce e rivestimenti in ceramica azzurra (risalenti al XVIII secolo).
Nella Chiesa spicca il bellissimo altare della Madonna della Purificazione, con un retablo ad intaglio dorato.
la Chiesa di S. Lourenço, meglio conosciuta come la Chiesa dei Grilli, che, insieme all'omonimo collegio, è classificata come monumento nazionale. Cominciò a essere costruita dai gesuiti nel XVI secolo e fu completata solo nel XVIII secolo. Se la maggior parte delle chiese ha una ricchezza e opulenza spesso esagerata, la Chiesa dei Grilli sorprende per le sue linee semplici che lasciano le pareti nude e disadorne.

La monumentale facciata della Chiesa dei Grilli crea uno spazio scenografico particolare a causa della sua struttura stretta, contribuendo ad accentuare la sua verticalità. Salendo in alto si ammira un bel panorama di Porto.
Porto. Il grandioso ponte Dom Luís I è una delle strutture più iconiche del Portogallo. Attraversando il possente fiume Douro per collegare Porto con Vila Nova de Gaia sulla sponda sud. La maestosità del ponte, e la struttura a due livelli rendono speciale la città. Il ferro lavorato di cui è composto è disegnato da Gustave Eiffel, e in effetti fu costruito nel 1886 da un assistente del grande ingegnere francese.
Porto. Di fronte al fiume Douro, ci sono terrazze di case borghesi dipinte con senape brillante, mandarino e tonalità fulve, la Ribeira è un'avventura di colore.
Porto. Quartiere Ribeira.
Porto. Quartiere Ribeira: uno dei tanti murales della città.
Porto. Una moltitudine di ristoranti e caffè situati sotto gli archi lungo la banchina rende questa la zona più popolare della città per rilassarsi e socializzare. Praça da Ribeira, la piazza sul fiume, è un punto d'incontro popolare e vivace e brulica di un'atmosfera giovane e amichevole.
Oporto. Il quartiere fluviale di Porto è un affascinante labirinto di strade strette e tortuose; vicoli a zig zag; e arcate basse, affollate di sole.
Porto. Quartiere Ribeira.
Porto, quartiere Ribeira. Questo bairro sul lungomare ha l'entroterra labirintico, con strade strette, e con scorci particolari. Così rari e preziosi sono gli edifici che compongono questo venerabile quartiere che l'Unesco ha dichiarato patrimonio dell'umanità.
L'imponente basilica neoclassica, terminata solo nel 1953, ha una guglia con una corona d'oro e un faro in cristallo a forma di croce. La sua facciata presenta Maria del Rosario, fiancheggiata da mosaici nei portici della Via Crucis (sotto le statue dei quattro santi portoghesi).
Santuario di Fatima. Situato in un angolo del Portogallo che sembra sperduto, decine di migliaia hanno assistito a  un'apparizione, e la piccola e solitaria città di Fatima è diventata un  importante luogo di pellegrinaggio per i cattolici.
Cominciò il 13 maggio 1917, quando tre bambini stavano badando alle pecore.   All'improvviso, il cielo si illuminò e una donna, Maria, la madre di  Cristo, "una donna più luminosa del sole", apparve in piedi su una  quercia.  Nel bel mezzo della sanguinosa prima guerra mondiale, ha portato un messaggio che la pace stava arrivando.  La guerra infuriò, e il tredicesimo giorno di ciascuno dei cinque mesi successivi, La Vergine rientrò di nuovo per chiedere la pace.
Si diffuse la voce, portando molti pellegrini curiosi.   I tre bambini, Lucia, Francisco e Giacinta, furono torchiati senza pietà  dalle autorità che cercavano di ridimensionare le loro assurde visioni,  ma i bambini rimasero convinti di ciò che avevano visto.
Finalmente, il 13 ottobre, 70.000 persone si radunarono vicino alla quercia.   Erano inzuppati da un temporale, quando all'improvviso il sole uscì,  crebbe straordinariamente luminoso, danzò intorno al cielo, poi piombò sulla terra.  Quando la folla riprese i sensi, il sole splendeva e la pioggia si era asciugata.
Nel 1930, il Vaticano riconobbe la Vergine di Fatima come legittima.  Oggi, decine di migliaia di fedeli vengono ogni anno per rallegrarsi in questo miracolo moderno.  Molti a piedi da Lisbona, 80 miglia di distanza.
La spianata, di fronte alla basilica, è impressionante, la fontana nel mezzo fornisce l'acqua santa per i pellegrini da portare a casa. Vedrai la quercia e la Cappella delle Apparizioni che segnano il punto in cui apparve Maria; un posto per accendere e lasciare candele.
Fatima. Basilica di Nossa Senhora do Rosário, costruita un decennio dopo le apparizioni con un'architettura neo-barocca. È nel punto in cui si dice che i giovani pastori abbiano visto il bagliore di Maria, che all'inizio hanno scambiato per un temporale.
Santuario di Fatima. La lunga e liscia via sul marciapiede affinchè i pellegrini si avvicinino alla cappella in ginocchio.
Santuario di Fatima.
Sulle alte rive del fiume Mondego, Coimbra è una città con la più antica università del paese.
Sè Vhela, la vecchia chiesa della Cattedrale di Coimbra, uno dei luoghi più antichi e importanti.
Coimbra, da Rua Visconte da Luz.
Coimbra, fiume Mondego.
Coimbra, Praça 8 de maio. La piazza prende il nome da un episodio accaduto l'8 maggio 1834 a Coimbra. Questa è la data in cui le truppe liberali tolgono la città dal controllo del monarca.
Coimbra, Largo da Portagem, dove è possibile scorgere la statua di Joaquim António de Aguiar, responsabile del decreto legge che estinse gli Ordini religiosi in Portogallo, da quello che è popolarmente noto come Mata Frades. La statua è lì dal 1911.

         Ti possono interessare
   
             Barcellona                                                                           

         Siviglia

        Cina del nord


                                  



                   Madrid

                    Granada

                   Praga
Torna ai contenuti