foto budapest - Visto con i miei occhi

Vai ai contenuti
Europa
Budapest di notte
Budapest
La Parigi dell'Est

Budapest fu fondata nel 1873 a seguito dell'unione di tre distinte città: Buda, Obuda e Pest. La parte occidentale della città si erge su nove colli ed è divisa in 23 quartieri numerati secondo il sistema romano. Spesso descritta come la "Piccola Parigi dell'Europa centrale", Budapest è famosa non solo per i monumenti che ne riflettono la cultura millenaria, ma anche per le vestigia di altri popoli che si stanziarono qui. Resti dell'occupazione romana e della dominazione turca possono essere visitati nella città. Dopo il governo turco, l'unione con l'Austria ebbe una particolare influenza sulla forma e sullo stile di Budapest.
Budapest Palazzo Reale
Il Palazzo Reale è stato distrutto e ricostruito diverse volte. L'ultima volta dopo la seconda guerra mondiale, fu ricostruito nella forma voluta dagli Asburgo.
Budapest panorama dal Palazzo Reale
Il Danubio visto dal Palazzo Reale.
Basilica di Santo Stefano, la cupola.
Budapest Basilica di Santo Stefano
Basilica di Santo Stefano primo re cristiano ungherese, in stile neoclassico, salvo la cupola neorinascimentale. La sua costruzione ebbe inizio nel 1867 e terminata nel 1905.
Basilica di Santo Stefano, altare.
L'altare Maggiore della Basilica di Santo Stefano. Al centro dell'altare si trova una statua di marmo di Sant'Istvan opera di Alajos Strobl. Sotto l'altare scene della vita del santo.
Il ponte delle Catene, il primo ponte stabile sul Danubio, fu costruito da Adam Clark nel 1839. Il ponte si stende per 380 metri sostenuto da due torri: una grande opera d'ingegneria per quell'epoca. E' sorvegliato da due grandi leoni di pietra.
Il Parlamento
Il Parlamento ungherese è il palazzo più grande di tutto il paese ed è diventato simbolo di Budapest. Ispirato al Parlamento di Londra fu costruito tra il 1884 e il 1902.
La cupola del Parlamento
Una imponente cupola segna il centro del Parlamento. Nonostante la facciata sia neogotica la planimetria rispetta le convenzioni barocche. All'interno è una vera e propria città dove, oltre alla sede dell'Assemblea Nazionale, vi sono tutti i più importanti uffici del governo ungherese.
Assemblea Nazionale
Il Parlamento. Un tempo Assemblea dei Nobili, la sala ospita oggi l'Assemblea Nazionale.
Scalinata principale del Parlamento ungherese
La scalinata principale del Parlamento. L'interno del palazzo è stato decorato dai più importanti artisti contemporanei, di affreschi di Karol Lotz, e di sculture di Gyorg Kiss.
Il Ponte della Libertà fu costruito fra il 1894 e il 1899 arricchito dagli stemmi reali.
Budapest, Bastione dei Pescatori
Bastione dei Pescatori. Progettato da Frigyesschulek nel 1905, questa struttura nonostante il suo nome non ha mai avuto un ruolo definitivo ed è sempre servita da terrazza panoramica. Le torri coniche richiamano le tende dei Magiari.
Budapest, Chiesa di Matyas
Chiesa di Matyas. Nonostante abbia origini più antiche, la chiesa di oggi è il risultato di una ricostruzione del 1874-96 in stile neogotico.
Budapest, Hotel Gellert
Hotel Gellert. Hotel e bagni termali sono stati costruiti tra il 1912 e il 1918 ai piedi del Monte Gellert. Le prime indicazioni dell'esistenza dell'acqua curativa risalgono al XIII secolo. L'albergo ha oggi numerosi ristoranti e caffè. I bagni ospitano un moderno istituto di talassoterapia.
Budapest, Ponte Elisabetta
Il Ponte Elisabetta costruito nel 1987-1903, era all'epoca il ponte sospeso più lungo del mondo. Distrutto nel 1945, fu ricostruito nella sua forma attuale da Pal Savolya.
Budapest, Monumento a Gellert
Monumento a Gellert, raffigurato mentre benedice la città con la sua croce alzata. Gellert fu un vescovo martire e patrono di Budapest.
Budapest, Ponte dei Leoni dal Monte Gellert
Ponte delle Catene visto dal Monte Gellert.
Budapest Monumento alla liberazione
Monumento alla Liberazione, collocato in cima al Monte Gellert, questo monumento imponente domina la città. Fu costruito per ricordare la liberazione di Budapest da parte dell'esercito russo nel 1945. La figura centrale del monumento è una donna che regge in alto una foglia di palma. Sul piedistallo la statua raggiunge l'altezza di 14 metri.
La Locanda della Croce Bianca, Budapest
La Locanda della Croce Bianca è una delle più antiche locande di Budapest, risale al 1770. La sua facciata asimmetrica è il risultato dell'unione di due distinte case. Tra le personalità che vi hanno soggiornato l'imperatore Giuseppe II e Casanova.
Budapest, Tunnel
Il Tunnel. L'ingegnere scozzese Adam Clark si stabilì in Ungheria dopo avere portato a termine il Ponte delle Catene. Uno dei suoi ultimi progetti fu quello del Tunnel che si snoda sotto la collina del Castello. Il Tunnel è lungo 350 m. largo 9 e alto 11. La piazza è il centro ufficiale della città poichè vi si trova il Chilometro zero a partire dal quale vengono misurate tutte le distanze da e per Budapest.
Budapest, Chiesa di Sant'Anna
La Chiesa di Sant'Anna è, con le sue torri gemelle l'esempio più straordinario del Barocco. Fu inizialmente una chiesa gesuita e fu disegnata da un architetto il cui nome è sconosciuto.
Budapest, Chiesa Calvinista
Chiesa calvinista. E' una delle più insolite chiese della città. Costruita nel 1893-6 da Samu Pecz sul luogo di un mercato medievale.
Budapest, Palazzo concerti
La vistosa facciata della sala da concerto Vigadò, decorata con figure e busti di statisti e altri uomini illustri dell'Ungheria.
Piazza Mihaly Vorosmarty al cui centro si trova un monumento che raffigura l'omonimo poeta (1800-55), inaugurato nel 1908. Sullo sfondo, nella parte orientale della piazza si trova il magazzino Luxus che risale al 1911.
Budapest, Isola Margherita, monumento al millennium
Monumento al centenario. Fu eretto nel 1973 per commemorare l'unione di Buda, Obuda e Pest in Budapest. Si trova sull'isola Margherita.
Budapest, Cappella Jak
Cappella Jak. Questa cappella riproduce fedelmente il portale di una capella benedettina del 1214, che può essere visitata nella zona di Jak, vicino al confine con l'Austria. Fa parte del Castello Vajdahunyad.
Budapest
Torna ai contenuti