Museo del contadino foto - Visto con i miei occhi

Vai ai contenuti
Europa > Romania approfondimenti
Bucarest
Museo del contadino

Situato al centro di Bucarest, il Museo Nazionale del Contadino Rumeno è un museo dedicato alla vita contadina, ospitato in un edificio storico in stile neo-rumeno. Il museo fa parte della famiglia europea dei Musei delle arti e delle tradizioni popolari e ospita un'impressionante collezione di oggetti contadini, la più grande della Romania. Il Museo, molto amato dalla gente del posto, conserva circa 90.000 manufatti che ripercorrono la vita culturale e diversificata del popolo rumeno. Vi è una collezione di ceramiche con circa 18.000 pezzi dei 200 centri di ceramica della Romania, una collezione di costumi di circa 20.000 pezzi provenienti da tutte le province rumene. Oltre a ciò, il museo ospita una collezione di interni decorativi, una collezione di legno, mobili e ferramenta e una collezione di oggetti legati alla religione.  
Ci sono voluti quasi 30 anni per costruire questa struttura, che è stata completata nel 1941. Dopo la seconda guerra mondiale è stato un museo dedicato a Stalin e in seguito al Partito comunista rumeno.
Al Museo contadino rumeno sono esposti anche attrezzi agricoli, mobili tradizionali, icone, tessuti per interni o croci.
Uova di struzzo dipinte trasponendo e reinterpretando le icone che un tempo erano dipinte su vetro in Transilvania, tenendo conto dei canoni iconografici e dei rigori della tecnica di decorazione.
Contadini e artigiani provenienti da tutto il paese vendono una vasta gamma di prodotti fatti in casa come ceramiche, prodotti in legno (cucchiai, ciotole, modelli di formaggio ecc.), prodotti tessuti, tappeti, mobili dipinti, cestini di paglia, borse e cinture in pelle e così via. I visitatori possono acquistare tutti i tipi di alimenti, come pan di zenzero, miele, torte, succo di mela, brandy e vino.

Approfondimenti


                                    
Torna ai contenuti