Buddismo Taoismo Confucianesimo - Visto con i miei occhi

Vai ai contenuti
Asia > Cina approfondimenti > Buddismo cinese

Buddhismo in Cina

La caratteristica del buddismo cinese risiede nella convivenza tra il buddismo mahayana e il buddhismo hinayana. Il buddismo fu avviato in India, sviluppato in Cina e ulteriormente esteso a Giappone e Corea. Tuttavia, la stessa classificazione dottrinale buddhista non ha mai avuto alcun ruolo cruciale nel buddhismo indiano come in Cina. I buddhisti indiani erano minacciati dai valori e dalle strutture socio-politiche della società indiana dominata dall'induismo e dall'islam e svanirono tra il 9 ° e il 10 ° secolo, mentre il buddhismo si sviluppò rapidamente in Cina, così che la Cina divenne la vera patria del buddhismo in tutto il mondo. In particolare, il buddhismo ha integrato la cultura cinese e sviluppato alcuni rami con caratteristiche cinesi, come il buddhismo tibetano, il buddismo theravada.
Durante le dinastie Wei e Jin (220-420) l'influenza del buddhismo si diffuse ampiamente. Durante le dinastie del sud e del nord (420-589) le classi dominanti aiutarono ulteriormente la diffusione del buddhismo costruendo templi e monasteri, traducendo sutra buddhisti e costruendo grotte, e emersero molti famosi monaci, studiosi e insegnanti. Con le Dinastie Sui e Tang (581-907), il Buddhismo raggiunse il suo apice di popolarità e splendori, e diverse sette del Buddhismo si erano formate in Cina. Per un lungo periodo, il buddhismo ha gradualmente messo radici nella società feudale della Cina, mescolandosi con il pensiero confuciano e taoista. Aveva un forte richiamo popolare e le sue idee hanno avuto un notevole impatto sulla filosofia, la letteratura e l'arte cinesi.

Taoismo

Il taoismo è indigeno in Cina e Lao Zi è considerato il padre della filosofia cinese. Insieme al confucianesimo, ha esercitato una grande influenza sulla mente del popolo cinese, così come sulla vita politica, economica e culturale del paese. In molti modi le dottrine del confucianesimo e del taoismo si completano a vicenda, correndo fianco a fianco come due potenti correnti attraverso il pensiero e la letteratura cinesi successivi.
Le idee di base del Taoismo sono Changsheng (lunga vita), Shen (dio) e Xian (immortale), ecc., E la sua dottrina si è evoluta dal pensiero accademico dei Taoisti in Primavera e Autunno, e periodo degli Stati Combattenti (770- 256 aC). Inoltre, l'adorazione della natura e l'adorazione dei fantasmi, popolari nell'antica società cinese, hanno anche contribuito a creare una base sociale e culturale per la formazione del taoismo.
Durante la sua divulgazione sin dalla sua nascita, il Taoismo era stato a lungo una specie di cultura di alto livello, e ampiamente perseguito dalla società dell'alta borghesia. Di conseguenza, molti leader del Taoismo avevano ottenuto grandi riconoscimenti dai governi imperiali. Tuttavia, dal XII secolo, il taoismo iniziò a declinare a causa delle sue stesse ragioni, del cambio di atteggiamento del governo e della rinascita di altre religioni. Da quel momento in poi, il taoismo iniziò a diffondersi nella società della classe inferiore, impressionata dai suoi elementi di stregoneria.
Sin dalla dinastia Ming (1368-1644), l'influenza del taoismo sulla gente era diventata sempre più forte. Nel frattempo, le persone avevano una fede schiva, superstiziosa e volgare nelle religioni a causa del loro analfabetismo. Durante questo periodo, i taoisti erano di bassa qualità e conoscevano poco la dottrina e le leggi del taoismo. Potevano solo eseguire alcuni riti religiosi per soddisfare la richiesta della gente. Insieme al declino del Taoismo normale, alcune religioni popolari di livello ancora più basso, che erano ancora più ridicole sia nella forma che nel contenuto, prosperarono nel nome del Taoismo.
Mentre i taoisti successivi costruivano le loro dottrine sull'antica stregoneria e le ricette per l'immortalità, assorbendo ogni sorta di superstizioni popolari e tradizioni demoniache, la scuola taoista divenne sempre più un culto della religione popolare e infine, oggetto di scherno tra la gente istruita.
Lao Zi sosteneva che ogni cosa era collegata e dipendente l'una dall'altra. Ogni coppia di sì e no, facile e difficile, lunga e breve, ecc. Era un'unione contrastiva. Se una parte non esistesse, non ci sarebbe l'altra. Ha anche affermato che i due lati opposti potrebbero essere convertiti. Nel frattempo, insoddisfatto della realtà sociale della lotta e della vita dura, sosteneva una società di un piccolo paese con una piccola popolazione e senza comunicazioni con i paesi vicini. Molti dei suoi punti di vista e principi di vita come il debole superano il forte, si tengono lontani dal successo mondano, svuotando il cuore del desiderio, adottando un modo accomodante, ritirandosi al culmine della propria carriera, essendo altruisti e modesti, ecc. hanno esercitato una grande influenza sulla mente cinese e sono stati applicati alla politica, all'economia, agli affari militari, alla cultura, agli affari e ai rapporti sociali.

Confucianesimo

Il confucianesimo è stato creato da Confucio ed ha avuto una grande influenza nell'antica Cina. Per più di mille anni ha plasmato la civiltà cinese o persino sul mondo. Il confucianesimo ci ha lasciato un ricco patrimonio letterario conosciuto come i quattro libri, che per sei secoli divennero fondamentali dell'educazione cinese nella società feudale e servirono come base per l'esame del servizio civile mediante il quale gli studiosi furono selezionati per incarichi ufficiali a vari livelli del governo.
La dottrina centrale di Confucio è quella della virtù di Ren. Ren è tradotto variamente come bontà, benevolenza e umanità.
Il confucianesimo, una filosofia piuttosto che una religione, era una serie di codici da rispettare per la popolazione cinese. Si sperava che seguendo una tale condotta di benevolenza la popolazione vivesse armoniosamente insieme, sotto il sistema tradizionale cinese, un sistema feudale di dispotismo altruistico. Ci si aspettava che la popolazione obbedisse ai loro anziani (paternalismo gerarchico), che fosse disinteressata e che si battesse per il bene comune. La temperanza era posta come una virtù primaria. Ci si aspettava che anche l'imperatore e coloro che ricoprivano posizioni di potere seguissero i principi di governo confuciani, attenuando così la rivendicazione dell'Imperatore al suo diritto divino. Confucio suggerì che i governatori dovevano "governare le persone con amore e addestrare le persone a imparare le buone maniere". Confucio sognava che così facendo, il paese sarebbe stato forte come il suo ideale, la dinastia Zhou occidentale quando "tutti gli ordini furono emessi dall'imperatore". Il confucianesimo fu introdotto in Giappone intorno al quinto secolo. I primi confuciani giapponesi erano dediti a tradurre i classici del confucianesimo e ad esporre il confucianesimo.
Spinto dalla globalizzazione culturale negli ultimi decenni, il confucianesimo cinese si è diffuso in tutto il mondo. Centinaia di istituti Confucio sono stati costruiti in 127 paesi e regioni dal 2006.

             
       
                          Cambogia

            Angkor Wat

                         Vietnam

 


                                                    
                            Grotte di Yungang

                          Tempio del cielo

                           Pingyao

                        Residenza famiglia Qiao
  

 
Torna ai contenuti